Sono la mamma di un bambino seguito presso il Bambin Gesù di Roma da ben sei anni.

E' stata lunga e sofferta la strada sia per noi che per nostro figlio, abbiamo avuto momenti  di burrasca momenti in cui la speranza diminuiva ed ora finalmente la speranza che andrà meglio grazie alle nuove cure che hanno dato una vera e propria svolta al benessere del bambino, forse le uniche cure veramente efficaci.

Per anni mio figlio si è solo intossicato di farmaci e le sue deformazioni ossee andavano avanti pugnalando lui e noi genitori che stavamo annegando nella nostra sofferta impotenza.

Ma il mio non vuole essere un messaggio di angoscia ma di speranza. Io ho lavorato per molto tempo come infermiera professionale in un reparto di ematologia dove il male spesso uccide, eppure ho imparato da quei genitori a portare avanti con fierezza il grido di

 
   speranza e ho trovato molta forza e coraggio nei momenti di abbattimento perché non siamo soli. Vorrei dire a tutti i genitori, imparate a scoprire quanto è bello il dono della vita ogni giorno, cogliete ogni piccolo attimo che è stupendo di per sé, nessuno ha la certezza del proprio futuro nemmeno chi oggi sta bene e può progettare grandi cose ed ha in mano tutto per realizzarle.

Noi siamo tutto e non siamo nulla, viviamo il presente che la scienza lavora per noi, per il nostro futuro. Oggi mio figlio sta "bene" grazie alle nuove cure ed io ho un motivo in più per essere felice . Grazie a tutti voi che mi avete dato l'opportunità di poter dare la mia testimonianza, spero di poter fare per voi, anzi per tutti noi qualche cosa di più.

 

Scarica allegati