Roberta, è una bimba di otto anni.La sua malattia è cominciata nel 1997, quando aveva tre anni, si è manifestata con gonfiore al piede e al ginocchio, e difficoltà a camminare.

Dopo un ricovero all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma le è stata diagnosticata una malattia cronica, “artrite idiopatica giovanile”.

Certo non sono mancate preoccupazioni e sconforto per la sua diagnosi, ma grazie all’impegno e alle cure di medici e  infermieri del reparto di reumatologia, che con i bambini hanno istaurato un rapporto familiare, mia figlia conduce una vita del tutto normale.

Periodicamente fa Day Hospital, in un’unica giornata svolge esami clinici, strumentali e specialistici, senza perdere troppi giorni di scuola lei e giornate di lavoro noi genitori. 

 
   Della nostra esperienza di genitori possiamo dire, che anche se la malattia è cronica e richiede controlli e terapie per lungo tempo, la prognosi è spesso buona, senza nessuna limitazione, ma all’inizio davanti alla malattia di Roberta ci siamo sentiti un po’ smarriti e c’è voluto tempo per imparare ad affrontarla nel modo migliore, ed è per questo che assieme ad altri genitori e persone sensibili a queste problematiche ci siamo riuniti in associazione ( l’A.M.RE.I.), magari riusciamo a fare qualcosa di buono per i nostri bambini.

I grandi problemi condivisi diventano un po’ più piccoli.