Ci siamo incontrati presso il Residence Chianelli, una struttura attigua all'Ospedale Silvestrini di Perugia, per passare un pomeriggio insieme, condividendo idee, facendo proposte e ascoltando il vissuto dei ragazzi più grandi.

L'interesse si è concetrato particolarmente sull'importanza di prevedere un percorso di assistenza psicologica che veda coinvolti i pazienti più piccoli ma anche i grandi, magari in veste di "tutor". L'associazione contribuirà, insieme alla psicologa Maria, affinché tale progetto possa essere avviato quanto prima.